Contenuto Principale
Continua l'avventura (altre tre granfondo) 2007 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 07 Febbraio 2012 14:15

7 aprile 2007 Giro delle Fiandre ( Brugge 256 km 2800 m di dislivello) ..Sportivi del ponte specialisti del pavè!! www.rvv.be

29 aprile 2007 Granfondo della Versilia (Viareggio 141 km 2200 m di dislivello) ..si comincia a far sul serio! www.versiliabike.it

1maggio 2007 Granfondo Dieci Colli Bolognesi (160 km 2500 metri di dislivello) …all’arrivo c’è la mortadella coraggio! www.diecicolli.it

In foto Donato e Federico Barattin alle Fiandre

continua.....

Donato Barattin



7 aprile 2007 Giro delle Fiandre ( Brugge 256 km 2800 m di dislivello) ..Sportivi del ponte specialisti del pavè!! www.rvv.be

Premesso che scrivere un libro sarebbe poco, tentiamo di dare in poche righe un’idea dell’impresa compiuta. Intanto siamo io e Fede, io con + di 2000 km di allenamento nelle gambe lui con 500 km di cui la metà fatta nelle due gare fin qui svolte.. E’ lecito chedersi come possa avere successo la missione visto che si deve arrivare insieme ma qua nelle Fiandre, Signore e Signori, allenati o meno, si diventa almeno per un giorno dei ”LEONI”! La partenza è fissata dalle 7 alle 8 e 30 a Brugge e si deve arrivare a Ninove non lontano da Bruxelles entro le otto di sera. Si parte in 18000 circa ma solo 2000 fanno il percorso dei profesionisti.. ce n’è di tempo per arrivare al traguardo e non c’è classifica ma meglio partir presto.. infatti ci troviamo in partenza nella magnifica piazza di Brugge poco prima delle 8 e 30 confidando che come l’anno prima gli italiani presenti partano tardi. Fatalità ci accodiamo ad un gruppo di toscanacci ben assortito ed organizzato con corridori preparati a correre col vento in faccia per ore. Noi a ruota iniziamo l’avventura che per chi non lo sapesse si corre quasi completamente su piste ciclabili. L’anno prima, pensavo, avevo preso tre ore iniziali di pioggia e tanto ma tanto vento, quest’anno poco vento e sole che fortuna! Neanche il tempo di dirlo e dopo 40 km pianeggianti buco la gomma posteriore.. una buona notizia la pompa….. pompa (appena presa nuova), una brutta notizia: perso il gruppo che ci trainava ed ora siamo soli e spetta a me tirare visto che Fede deve andare a risparmio. Per l’amore innato verso le Fiandre non ci accorgiamo di sbagliare strada ed arriviamo al primo ristoro a Courtrai dopo 70 km che il conta km ne segna 85..forse era meglio partire alle 7! Fatta incetta di dolci e sali minerali ci uniamo ad un gruppo di vicentini di Villaverla e cosi’ facendo arriviamo ai primi tratti di pavè (110 km fatti). Indescrivibile l’emozione di correre sul pavè. Io e Fede sembriamo galleggiare sulle pietre e usciamo carichi di adrenalina fin sopra i capelli ma al 140°km iniziano i muri e ne dovremmo scalare 18. Sono strappi molto duri ma corti, certo è che con 5 ore sulle gambe sembrano lunghi come il Cansiglio.. Comunque cominciamo a mangiarceli uno ad uno, sul mitico Oude Kwaremont c’è un sacco di gente che ci incita bevendo birra.. quelli si che se la passano bene!! Proseguendo nel pavè si arriva al muro più duro il Paterberg ma li’ gli Sportivi del Ponte instaurano uno show eccezionale ma non per arrivare in cima per primi piuttosto per non cadere visto che si procede a velocità talmente basse che molti mettono piede a terra…22% la pendenza per la cronaca.. E poi via superiamo i 200km e su e giù e su e giù ad un certo punto dalle parti del Berendries cominciano le allucinazioni…”’ndo cazzo eo sto shifoso de ristoro!!!!! “Come previsto Fede, per l’insolita lunghezza della gara, ed io, per aver tirato col vento in faccia per più di 100 km, cominciamo a vedere i condor che ci girano intorno e quando son cosi’ vicini vuol dire che la crisi ci sta avvolgendo tra le sue grinfie. Stringiamo i denti e nonostante la poca lucidità e il mal di gambe si arriva al ristoro (-25 km all’arrivo, 245 già percorsi). Il ristoro è un toccasana tantè che da li’ all’arrivo sbraniamo l’asfalto rimasto compreso il mitico Muro di Grammont (d’altronde dopo tutti sti km non ci fa più paura niente) e sul finale, in dirittura d’arrivo, lanciamo addirittura uno sprint a due vinto da Federico (te credo ghe ho fatt da gregario tutto il giorno!!!) Morale 272 km in 10 ore e mezza e Fiandre in saccoccia con week end a base alcolica condito dal successo di Ballan nella gara dei professionisti….non so se sia stato più bello vedere i Pro’ sul muro del Boignesberg o le facce dei belgi dopo la vittoria di Ballan!!

29 aprile 2007 Granfondo della Versilia (Viareggio 141 km 2200 m di dislivello) ..si comincia a far sul serio! www.versiliabike.it

Vero è che dopo il giro delle Fiandre le altre granfondo son tutte corte ma da adesso si fa sul serio, mi aspettano in 5 settimane 6 granfondo e a Viareggio in Versilia è proprio un bel posto per iniziare.. se non ci credete chiedetelo a Mario Cipollini che ai primi tempi dopo il Giro d’Italia invece di andare al Tour veniva da ste parti in spiaggia.. mica scemo! Prima prova dei Nobili e per la prima volta quest’anno in gara parto pensando che l’obiettivo è arrivare non stravolto per cui pur essendo in Toscana lo spirito molto agonistico nei primi km pianeggianti vado tranquillo senza tirarmi il collo, a quello tanto ci pensa la salita.. anzi le salite che sono ben 9 ma non sono dure e ad una ad una le scalo dai Colli di Pedona al Mortirolino, al Montebello infine il Capezzano Monte, insomma fatta e finita, personalmente la difficoltà maggiore è stato il caldo perché dopo 5 ore e venti arrivare quasi alle 3 è stata una goduria.. quasi 30 gradi al traguardo. Unico rammarico non aver fatto il bagno al mare.. Peccato!

1maggio 2007 Granfondo Dieci Colli Bolognesi (160 km 2500 metri di dislivello) …all’arrivo c’è la mortadella coraggio! www.diecicolli.it

Seconda prova del Prestigio e 3 Sportivi del Ponte al via: Fede e il Pezz nel corto ed io nel lungo. Si parte in + di 2500 da Bologna e l’obiettivo è andare sotto le 6 ore di gara, partenza prudente che le gambe sentono ancora il sapore del sale della Versilia… Primi 40 km si affrontano i primi 2 colli il Zula e il Badolo e me la rido in mezzo a qualche simpaticone del Team Pinarello, poi Mongardino e lo strappo cattivo del Montemaggiore, a quel punto sento che la gamba va e comincio ad osare iniziando la fase dei sorpassi. Sul Ca’ Bortolani (750 m ) vado molto bene specie in discesa l’unica paura sono oramai i crampi, ultimi 25 km ed il Ganzole (nono colle) fa veramente male ma gli altri sembrano stare peggio cosi’ forzo nel falsopiano e mi trovo davanti ironia della sorte all’ultimo colle ..il San Donato…è al 18% e lo attacco.. E’ Fatta! 5 km di discesa ed eccoci a Bologna..5 ore e 43 minuti.. “la più bella gara dell’anno!”. All’arrivo trovo Fede e Pezz già pasciuti ora il pasta party me lo merito anch’io!

Non perdetevi tra qualche giorno la pubblicazione del resoconto di altre tre granfondo.

Donato Barattin

 

 

Chi è online

 79 visitatori online

Orario uscite e punti sociali

Dalla 1° Domenica di Marzo alle ore 8:00
Dalla 3° Domenica di Aprile alle ore 7:30
Dalla 1° Domenica di Luglio alle ore 7:00
Dalla 1° Dom. di Agosto alle ore 7:30 no punti
Dalla 3° Domenica di Settembre alle ore 8:00
Dalla 1° Domenica di Dicembre alle ore 8:30


Tab.presenze 2012 -  2013 - 2014 - 2015

2016 Info uscite edit